Teologia della storia

(…) Se la Resurrezione di Cristo è vera (ed è vera), se è vera (ed è vera) tutta la Rivelazione (Antico e Nuovo Testamento), se Pentecoste (epperciò, la fondazione della Chiesa) è vera (ed è vera), allora la storia totale del mondo (cioè della Chiesa e dei popoli di tutta la terra) ha un senso, una direzione ed una finalità ben definita: Cristo è l'alfa e l'omega, il principio e la fine della storia totale del mondo: la storia attua un disegno che ha Cristo come causa efficiente, causa esemplare e causa finale! 
La storia del mondo è cristocentrica: a questa conclusione non si i sfugge (la storia è la biografia di uno, di Cristo, dice Fornari).


(…) La terza guerra mondiale è ormai fisicamente impossibile: perché se gli uomini la faranno, essi faranno una sola cosa: distruggeranno il mondo; spezzeranno la terra; sradicheranno da essa il genere umano! Ma se questo è vero -ed è vero: gli scienziati ed i politici non possono non concordare su ciò; ed, infatti, concordano -allora si può dire che per la prima volta nella storia del mondo, la guerra (come strumento di soluzione dei problemi politici, economici, etc. che dividono i popoli) è bandita: al metodo della guerra, bisognerà sostituire il metodo della pace: il metodo del negoziato, dell'incontro, della convergenza: cioè il metodo autenticamente umano!


( da un discorso del settembre 1962 )

Per il testo completo CLICCA QUI

Per tornare a "Introduzione ai testi 1958-1965" CLICCA QUI