I veri materialisti siamo noi

(...) Se Cristo è Risorto -e lo è- questo Corpo glorioso risorto investe inevitabilmente l'intiera creazione materiale (noti: materiale!) e spirituale, politica e civile, del mondo.

Questo corpo glorioso agisce appunto come lievito trasformatore, come causa attrattiva e trasformatrice, su tutta la realtà cosmica e storica.

E cioè agisce su tutto il cosmo forgiando, per cosi dire, nel tempo, i cieli nuovi e la nuova terra dell'eternità!

In questo breve testo (nella forma di una lettera a don Alfredo Nesi, sacerdote dell’Opera della Madonnina del Grappa, a quel tempo parroco nel quartiere “Corea” della periferia operaia di Livorno) è condensato il pensiero di La Pira sui fondamenti del “rivoluzionario” messaggio del cristianesimo.

Per il testo completo  CLICCA QUI

 

Per tornarea a "Introduzione ai testi 1966-1977" CLICCA QUI